Anche le nonne hanno i superpoteri

Amplifon festa della mamma

Anche le nonne hanno i superpoteri.

Perchè ovviamente li hanno ricevuti molto tempo fa quando sono diventate mamme.

Ho avuto la fortuna di crescere a casa, senza tate o asilo nido, anche se effettivamente all’epoca i bambini che frequentavano il nido erano davvero molto pochi. Mia mamma era la classica casalinga che si occupava di me e di mia sorella, e la stessa cosa è avvenuta per mio marito e suo fratello cresciuti dalla loro mamma con l’aiuto di zie e nonne. Insomma una infanzia da manuale, effettivamente ora si legge solo nei libri, dove il papà va al lavoro e la mamma si occupa dei pargoli.

La mamma, come la nonna e le altre donne della famiglia hanno sempre rivestito un ruolo importante nella crescita e nell’educazione dei più piccoli. Spesso faccio un confronto tra quello che era il mio vivere da bambina con quello dei miei figli. Certo le dinamiche sono molto cambiate, fino a poco tempo fa anch’io ero una mamma che lavorava fuori casa e i miei bambini, dopo l’orario scolastico, venivano affidati alla nonna.

Mia mamma e mia suocera si sono date il cambio per corsi di nuoto, ginnastica, calcio, catechismo e tutti gli altri impegni pomeridiani dei miei figli, senza parlare dei pomeriggi “vuoti” da riempire senza non poca pazienza e creatività. Sì perchè intrattenere dei bambini non è certo facile, i superpoteri ci vogliono. L’aiuto delle nonne è fondamentale, perchè non è solo un aiuto pratico ma è incondizionato. La nonna è sempre disponibile e non solo dedicando del tempo ma soprattutto con il cuore. I miei bambini hanno sì frequentato l’asilo nido ma le nonne sono sempre state un punto di riferimento per tutte quelle situazioni in cui la nostra giovane famiglia ha avuto bisogno di un supporto.

Amplifon festa della mamma

La mamma di mio marito è questo punto di riferimento che ad oggi è presente come mamma, per mio marito ma anche per me, e seconda mamma per i nostri bambini. Per ringraziare la nonna del suo enorme impegno quotidiano e della sua presenza sempre attenta, per la Festa della mamma abbiamo deciso di regalarle un sorriso in più e amplificare il suono nella sua vita con una visita di controllo dell’udito.

Linda, Emma e nonna amplifon

Non è mai troppo presto per prendersi cura dei nostri cari, garantendo a loro un buon udito in modo da sentire al meglio anche i sussurri degli adorati nipoti (anche se è più facile che urlino a squarciagola).

Emma, nonna e Linda amplifon

Spesso non ci si rende conto quando i suoni siano importanti e piccoli disturbi come gli acufeni o strani fischi all’orecchio possono essere sintomi di un precoce calo dell’udito e addio superpowers. Nei centri Amplifon le visite audioprotesiche sono gratuite e senza alcun impegno, un esperto audioprotesista saprà indicare la giusta soluzione acustica alle varie necessità che potrà essere provata sempre gratuitamente per  trenta giorni. Abbiamo scelto Amplifon perchè è da oltre 65 anni che si occupa del benessere uditivo in modo personalizzato, con apparecchi acustici discreti, innovativi e di semplice utilizzo ed è possibile prendere appuntamento semplicemente compilando la pagina di contatto dedicata o chiamando il numero verde 800 046 835.

Grazie ad Amplifon per questo progetto in occasione della festa della mamma.

2 commenti

  1. Silvia Poletti dice: Rispondi

    In effetti, anche se urlano 20 ore su 24, le cose più belle le nipotine a mia madre le dicono sussurrando… L’udito è importante…

    1. admin dice: Rispondi

      Certo, i “segreti” si sussurrano

Lascia un commento